martedì 22 agosto 2017

L'OROSCOPO di CORINNE è presentato da


ARIETE : Siete i soliti testoni che nel trattare con terzi non ammettono interferenze od ammonizioni ma avrete ragione nel non voler farvi prendere per i fondelli da individui più scaltri che belli… Una novella vi lascerà di stucco, un amico o parente abbisognerà di un supporto costante, un uomo si paleserà irritante e una femmina amareggerà. Nel week end fate un giretto nei mercatini o centri commerciali col proposito di acquistare in anticipo dei regalini per Natale.
TORO : Con Marte in opposizione i dì saranno più pesanti di un mattone e a renderli tali contribuiranno dei contatti con uno zuccone, delle questioni da sistemare, dei soldi da sborsare, un insieme di anomali contesti e tanta voglia di mandare al paese degli stolti chi non capisce un accidempoli… Bene invece per scrittori ed editori. In caso di maltempo guidate prudentemente e guardatevi da azzardati sorpassi, multe, ubriachi od incompetenti. Sorpresina domenicale.
GEMELLI : Proprio come le lucine degli alberelli, ad intermittenza, tra alti e bassi, i giorni scorreranno velocemente lasciando esiguo spazio al rilassamento però in compenso vi caverete un pallino, rinnoverete la sfera personale, vi sentirete un po’ più su di morale malgrado subentrino delle preoccupazioni per una questione implicante terzi, dei pagamenti o un viavai di uscite ed entrate. In amore o in famiglia regnerà uno spizzico di parapiglia e il benessere non andrà trascurato!
CANCRO : Il supporto di Marte sarà di ottimo auspicio per chiunque aneli dare un’impronta stabile alla quotidianità o attenda dall’arcana sorte un cenno di magnanimità alla faccia di quel Saturno dispettoso sempre pronto sparpagliare la stradella di problemi, incognite e patemi. Pur non essendo la forma perfetta vi toccherà correre a destra e a manca, sopportare dei mugugni o dei grugni. Manderete a stendere un interlocutore, varierete look e gioirete per una affermazione.
LEONE : Ed eccoci giunti dicembre il mese dei pandori, dei panettoni, delle magiche solennità, delle stradine illuminate e delle notti quasi incantate… Taluni nativi si dovranno preparare a giornate movimentate, decisioni da pigliare, minute arrabbiature ma anche contentezze provenienti da un qualcosa di inaspettato. In una o più contingenze mitigate l’orgoglio al fine di non compromettere rapporti interpersonali, accettate un invito e riparatevi dal freddo! Domenica squinternata.
VERGINE : Confidate in un periodo discretamente clemente nel corso del quale, grazie al sestile di Marte, riuscirete in un intento, vi riprenderete da un momentaccio, vedrete dei nodi tornare al pettinino, riceverete una risposta tanto agognata, trionferete su nemici od avversità apprestandovi fiduciosi alle ormai adiacenti festività. Appoggi da saggi consulenti. Sabato e domenica adattissimi a shopping, cenette, compere sfiziose, ritrovi gaudenti, chiarimenti importanti.
BILANCIA : Con il 2019 per tanti si chiuderanno parentesi a favore di innovazioni annoveranti un sacrificio, una rinuncia ma altrettanto allettanti prospettazioni. Ma ora non pensateci e godete appieno l’attimo fuggente combinando qualcosina di bellino insieme a gente intelligente e divertente. Un essere meschino od indisponente lancerà proposte indelicate da contrastare con frecciatine mirate. Prossimamente una tavolata o bicchierata avrà il potere di ringalluzzirvi. Infreddature.
SCORPIONE : Con Marte nella vostra costellazione svanirà un tormentone, otterrete una gratificazione o riuscirete, per la piuma di un pollastro spiumato, a scampare un pericolo o a realizzare un sogno tanto agognato. Occhio però a non strafare in quanto il tono energetico è bassino e basta un nonnulla a causare un stagionale acciacchino. In fatto di sentimenti non vi sentirete completamente appagati e basterà un’inezia a sollevare un polverone. Fattibili pure dei contatti con tipi bislacchi.
SAGITTARIO : Dal 2 dicembre Giove dal segno è sloggiato ma poiché, quest’anno, da buon latitante, non ha procacciato grandi compiacenze auspicherete giorni migliori specie per quanto concerne lavoro, valute, amicizie e salute tutti elementi per voi importanti in questo momento più fragile e delicato di una sfera di vetro soffiato… Tirerete ancora la carretta ma quasi miracolosamente una matassa si sbroglierà, un disturbo si attenuerà ed assaporerete una mino porzione di serenità.
CAPRICORNO : Tutto arriva a chi sa aspettare: quindi state beati e pacifici sulla sponda ad attendere che un cosciente od inconscio desiderio si possa finalmente materializzare… Nel frattempo accontentatevi di ciò che passa il convento, state accanto a chi vi vuole bene, sopperite ad impegni pressanti, evadete, se potere, dalla routine e non sbuffate per le altrui infuriate. Chi attua nel commercio rimarrà indignato da un sistema reputato sbagliato… Cosine da riordinare in casa o nell’attività.
ACQUARIO : Qualsiasi cosa abbiate in mente di attuare non tirate i remi in barca ma datevi una smossa visto che prima di fine anno abbozzerete un progetto, ottimizzerete la sfera sentimentale, riequilibrerete uno zoppicante settore esistenziale o cancellerete dalla lavagna del 2019 una magagna pur se, con testa nel pallone, scorderete facilmente scadenze o ricorrenze incappando in qualche minuto inconveniente… Una chiamata solleverà il morale una posteriore lo accascerà. Venerdì scompaginato.
PESCI : Presi da una miriade di incombenze abbisognereste di frequentare persone positive, carismatiche, che non seguitino ad ammosciarvi le pinne e, guarda caso, ne scoverete un paio capaci di farvi ridere e sorridere. In ambito finanziario, specie se dovete sbarcare il lunario, l’affanno colpirà a tradimento ma non disperate perché Babbo Natale vi sta preparando una sorpresa speciale. In amore i coniugi annoiati sbufferanno, i single si appaieranno e certe coppie al futuro penseranno.

- Nella classifica Zodiacale settimanale, i segni più favoriti dalla sorte sono: TORO, VERGINE, PESCI

CORINNE
Corso Europa 25 - MONDOVI' (cn)
tel: 0174 551175 
 email: corinne.v65@gmail.com

venerdì 18 agosto 2017

IL METEO DEL COLONNELLO GIULIACCI

E' PRESENTATO DA:


CLICCA QUI
per vedere subito le previsioni del tempo 
del Colonnello Giuliacci



se non riesci a visualizzare il video CLICCA QUI


giovedì 17 agosto 2017

Superstizione vip GABRIEL GARKO

Passare sotto la scala? Mai!
Aliberti Gerbotto con Garko al Festival di Sanremo

"Le mie scaramanzie sono diverse, ma mai portate all’esasperazione (racconta Gabriel Garko). Non mi ritengo un fanatico, ma sicuramente se trovo una scala evito di passarci sotto. E poi, non passo mai direttamente il sale a tavola. Alla superstizione del gatto nero invece non ci credo: ne ho due! 
I miei forse sono più giochi che obblighi di vita quotidiana.
Non ricordo poi nessun particolare aneddoto della mia vita legato a questo tema, anche perché non lego mai quello che mi accade a una scaramanzia o superstizione. 
Non credo nemmeno a quelli che dicono che qualcuno possa portare male. Penso che siano malignità, dettate da sentimenti come l’invidia. Così come non credo al malocchio... E chi ci crede e cerca di farlo potrebbe sicuramente occupare il proprio tempo in modo migliore!
Non ho mai regalato dei portafortuna, perché penso che ognuno debba scegliersi il suo.
Il mio me lo sono comprato io e ci sono molto affezionato.". 


L'intervista a Gabriel Garko è di GM Aliberti Gerbotto

PER LEGGERE LE INTERVISTE SU 

martedì 1 agosto 2017

scaramanzie vip MASSIMO GILETTI

Guai cambiare strada!


Gian Maria Aliberti Gerbotto e Massimo Giletti
"Ai tempi degli studi, quando andavo a sostenere gli esami facevo sempre la medesima strada: a Torino, da piazza Castello tagliavo su via Verdi e da lì raggiungevo poi Palazzo Nuovo. Solo una mattina, sentendomi un po’ stupido nel seguire questo rito strampalato, decisi di cambiare percorso, anzi, diciamo meglio: il lato della strada. Così, una volta in via Verdi, al posto di camminare sul solito ciglio destro attraversai dal versante sinistro. Bene, quell’esame, Diritto amministrativo, fu l’unico voto basso della mia carriera universitaria. Il professore mi rifilò un misero 21, che naturalmente fui costretto a rifiutare per non rovinare la mia media tutta di 30. Chissà, forse la mia laurea con 110, senza però la lode, fu compromessa proprio dall’esito di quel solo esame che dovetti ripetere, senza comunque ottenere mai un gran voto.
Qualche reminiscenza di questa mia scaramanzia mi segue ancora: la strada che faccio in macchina per recarmi agli studi di Domenica in è sempre la stessa. L’unica volta che l’ho cambiata, perché la solita era bloccata da una maratona, siamo stati battuti nell’audience dalla concorrenza della Mediaset... Chissà!".


L'intervista a Giletti è di Gian Maria Aliberti Gerbotto