sabato 6 dicembre 2014

superstizione e scaramanzie vip PAOLA PEREGO

Altroché viola... mai il verde!

"Ricordo bene una puntata di Buona domenica...

insieme a La vita in diretta
Stava andando letteralmente a rotoli; all’improvviso saltò addirittura un ospite, stravolgendo l’intera scaletta del programma. (racconta Paola Perego) Tutto sembrava volgere al peggio perché nell’aria c’era sicuramente qualcosa che non andava e io lo sapevo. Ne ero certa, me lo sentivo. Poco dopo, la mia assistente confessò il fattaccio: nascoste sotto i jeans, indossava un paio di mutandine verdi. Ecco qui, risolto il mistero. Io ho sempre avuto la fobia per il colore verde! ...Il viola gli fa un baffo! Non lo indosso mai e non lo lascio mettere a nessuno che lavori con me; nemmeno i cameraman. Se li scopro anche solo con una semplice maglietta verdognola, ridendo e scherzando, li spedisco di corsa in sartoria a cambiarsi. Per non parlare delle scenografie... Sapeste quante ne ho fatte cambiare! È una scaramanzia che mi passò Vincenzo Ratti, il mitico agente ormai scomparso, presentatomi anni fa da mio marito Lucio Presta, che poi ne raccolse l’eredità professionale. Ratti associava quel colore al modo di dire legato al denaro: «Rimanere al verde», ossia senza una lira. Diceva sempre che se lui fosse stato al verde lo sarebbero stati anche i suoi artisti e viceversa, vietandolo così a chiunque lo frequentasse. Anch’io da allora sono stata contagiata da questa superstizione.".


PER LEGGERE L'INTERVISTA SU 
                       
                      clicca qui








L'intervista a Paola Perego è di Gian Maria Aliberti Gerbotto


                                                                                
  clicca qui

Nessun commento:

Posta un commento